IT

La ripresa della scuola: l’alimentazione corretta per lo studente

Scarica i menù aggiornati:

Sebbene gennaio sia il primo mese dell’anno, settembre da sempre segna l’inizio, la ripresa. Un prima e un dopo delineano l’inizio della scuola: c’è chi ha finito un percorso di studi, chi lo comincia e chi lo cambia. Serenissima Ristorazione accompagna i genitori con qualche idea per le merende, con la preparazione del pranzo nelle mense scolastiche e con qualche suggerimento per le cene in famiglia.

Le esigenze dei genitori con l’inizio della scuola

I genitori sono divisi a metà: da una parte hanno finito di organizzare l’estate dei piccini e di preoccuparsi delle compagnie frequentate dai più grandi, dall’altra parte ricominciano con la frenesia. La ripresa della scuola per mamma e papà significa infatti ripiombare nel vortice: la comunicazione con la scuola, il seguire i compiti, le interrogazioni e le verifiche, la preparazione delle merende, cercare di equilibrare i menù, incrociando le varie richieste, ma anche organizzare al millimetro i tempi per incastrare il proprio lavoro, le proprie esigenze a quelli dei figli.

La preparazione delle merende

I fanciulli in crescita necessitano di un’alimentazione equilibrata e sana, che non li appesantisca ma, anzi, che dia loro l’energia giusta per affrontare l’impegno scolastico.

Alcune idee per preparare merende sane possono essere: frutta secca, succo di frutta e cracker, pane e marmellata, yogurt alla frutta e cereali, pane e bresaola, frutta fresca, taralli e formaggio.

Il pranzo in comunità

Molte scuole hanno al loro interno la mensa, spesso gestita da Serenissima Ristorazione. I menù vengono creati per avere un equilibrio settimanale: l’alternanza tra carboidrati, proteine, vitamine fa sì che nei cinque pasti somministrati ci sia la totalità dell’esigenza nutrizionale. Se a casa il bambino riesce a saltare il pasto, favorendo la sua preferenza, occorre riuscire a motivarlo al consumo della totalità dei cibi. 

Il pranzo a scuola è un’ottima educazione: con l’aiuto delle insegnanti, per i più piccoli, e il confronto con il gruppo di pari possono cambiare i gusti e le preferenze, senza nessuna spinta genitoriale.

La cena equilibrata a casa

La cena dovrebbe rappresentare il momento in cui tutta la famiglia si siede a tavola, dopo la giornata di scuola e lavoro, e chiacchiera amabilmente. Spesso però diventa il momento di scontro perché “a me questa cosa non piace”, “voglio mangiare questo..” e così chi prepara la cena, mamma o papà, si ritrova a far fronte a menù diversi e spesso disarmonici con quanto assunto nel resto della giornata. Logico è che mangiare per due volte pasta o carboidrati in un giorno non va bene, ma non è sano nemmeno mangiare solo verdure tutto il giorno e quindi cosa fare?

La tradizione italiana riserva un sacco di soluzioni ideali per soddisfare le esigenze di grandi e piccini e avere un piatto che vada bene ad entrambi: il polpettone, le polpette, la torta salata, le zuppe, le insalate, i risotti sono solo alcune delle idee che si possono mettere in campo per mescolare proteine, vitamine, carboidrati, grassi e fibre. Con un solo menù si possono quindi soddisfare gusti ed esigenze nutritive.

L’augurio di Serenissima Ristorazione agli studenti e ai genitori

Serenissima Ristorazione augura che l’inizio scuola sia quest’anno diverso dall’anno scorso: sebbene molte cose lo ricordino, l’augurio è che ci sia più confronto, più gruppo e più comunità. Che si ritorni a festeggiare insieme, a condividere le pietanze, a brindare senza paura di toccarsi. E che il tavolo rappresenti nuovamente un punto d’unione.