IT

“Insieme si può”, il progetto di Serenissima Ristorazione al servizio della collettività

Nell’ambito del progetto “Insieme si può”, promosso da Serenissima Ristorazione, la realtà fondata e guidata da Mario Putin continua a sostenere le realtà territoriali che si distinguono non solo per l’eccellenza dei prodotti alimentari ma anche per il contributo che offrono alla collettività. Per il 2019 la società ha deciso infatti di promuovere alcune cooperative e fattorie italiane acquistandone i prodotti derivanti dalle attività che svolgono nel sociale, in linea con la politica aziendale di sostenibilità e di corretta cultura dell’alimentazione. Tali prodotti sono già in vendita nei bar di Serenissima Ristorazione (prezzo per vasetto: 6,50 euro). Un esempio sono le Lenticchie di Castelluccio di Norcia IGP che, oltre ad essere un prodotto antichissimo dalle notevoli qualità nutritive, vengono confezionate dall’omonima Cooperativa nella piccola frazione che si trova ad oltre 1.400 metri di altezza, nel cuore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini: negli ultimi anni Castelluccio sta subendo gli effetti dello spopolamento, soprattutto dopo il sisma del 2016 che ha distrutto buona parte del paese. Ci sono poi le marmellate artigianali della Cooperativa Sociale Multiforme di Soave, in provincia di Verona, prodotte dal laboratorio “Cuor di Frutta”: ogni vasetto contiene più dell’80% di frutta di stagione e meno del 35% di zuccheri, caratteristiche che le rendono un prodotto unico.  Multiforme è da anni attiva sul territorio con progetti e iniziative a sostegno delle persone che soffrono di emarginazione, povertà e disagio sociale, inserendole in percorsi educativi e di reinserimento lavorativo attraverso appunto i laboratori. Infine c’è la Fattoria Sociale Massignan di Brendola (Vicenza), nata da un progetto della Fondazione Famiglia Paolino Massignan ONLUS con lo scopo di accogliere persone con disabilità e fornire loro opportunità terapeutiche, lavorative, di integrazione e di inclusione: la Fattoria sostiene le sue attività sociali con la produzione di vini, tra cui il Pinot Grigio e il Passito, seguendo processi di coltivazione e vinificazione completamente Bio. Serenissima Ristorazione punta dunque a consolidare concretamente la sua mission di ristorazione sostenibile attraverso proposte di prodotti tipici del territorio: l’obiettivo è alimentare le economie locali con un occhio di riguardo al benessere della collettività.