IT

Serenissima Ristorazione

Giornata Mondiale dell’Ambiente: le attività di Serenissima Ristorazione in ottica di sostenibilità e consapevolezza

La Giornata Mondiale dell’Ambiente è stata istituita nel 1972 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite: il giorno designato è il 5 giugno. La ricorrenza è stata avviata in occasione dell’istituzione del Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente: si tratta di un’organizzazione internazionale che opera da allora per arginare il drammatico avanzare dei cambiamenti climatici. L’obiettivo è ragionare sulle tematiche legate alla sostenibilità e all’uso consapevole delle risorse naturali.

Per il 2019 il tema che fa da filo conduttore è la lotta all’inquinamento atmosferico, obiettivo diffuso anche attraverso l’hashtag #BeatAirPollution. Ogni anno, circa 7 milioni di persone muoiono a causa dell’aria inquinata, per questo è importante agire in sinergia a livello globale per capire come ridurre al minimo i danni causati dall’inquinamento atmosferico. Il modello da seguire è la Cina, leader nel settore dell’energia verde grazie all’utilizzo di veicoli e autobus elettrici.

L’attenzione alla sostenibilità è da sempre uno dei pilastri delle attività di Serenissima Ristorazione. La società guidata da Mario Putin utilizza prodotti a filiera corta e sceglie produttori del territorio. Dove è richiesto, si avvale di mezzi elettrici o con carburanti ecocompatibili. Per sposare a pieno gli obiettivi della Giornata Mondiale dell’Ambiente, Serenissima Ristorazione non solo agisce in prima persona nel rispetto e nella valorizzazione del territorio, ma si impegna a diffondere una maggiore consapevolezza di come le nostre azioni quotidiane possano arrecare danno all’ambiente. Con piccoli accorgimenti, chiunque può contribuire a tutelare l’ecosistema, rendendo così la vita di tutti più salubre e meno inquinata.

La prima Giornata Mondiale dell’Ambiente è stata lanciata attraverso lo slogan "Only One Earth" ("Una Sola Terra"): questo concetto è quanto mai attuale e tutt’oggi va tenuto bene a mente. È in quest’ottica che agisce la società di ristorazione collettiva vicentina: per promuovere la sostenibilità sociale propone prodotti tipici del territorio e un consumo consapevole, che si basa anche sull’educazione alimentare e sulla formazione.