IT

Padova, il contributo di Serenissima Ristorazione all’incontro internazionale sulla sostenibilità ambientale

Tra il 16 e 18 ottobre Padova sarà al centro del dibattito internazionale sulla sostenibilità ambientale. Nel corso delle tre giornate, grazie anche al concreto sostegno di Serenissima Ristorazione, la città veneta ospiterà infatti i tavoli di normazione ISO dedicati al disegno delle linee guida in materia di gestione ambientale di prodotto. Provenienti da tutto il mondo, i trenta delegati che saranno presenti allo speciale incontro affronteranno tematiche quali le “impronte climatiche” e l’analisi del ciclo di vita, il “Life Cycle Assessment”. La delegazione italiana verrà rappresentata dal Centro Studi Qualità e Ambiente dell’Università di Padova, CESQA: un ruolo che l’ateneo patavino ricopre da oltre dieci anni, incaricato in questa occasione di coordinare lo svolgimento del meeting nell’ambito di Life Cycle Assessment. Come ricordato dal rappresentante del Belpaese ai tavoli di lavoro, Alessandro Manzardo, nel corso dell’evento andrà definito il quadro di riferimento con cui le aziende impegnate nella salvaguardia dell’ambiente dovranno confrontarsi. Sebbene sovente nelle attività economiche vengano ignorate le conseguenze di lungo periodo sullo sfruttamento delle risorse e dell’ambiente, il professore ha sottolineato la necessità che l’impronta dell’uomo sul nostro pianeta divenga compatibile nei confronti del delicato equilibrio naturale. Serenissima Ristorazione, Gruppo diretto da Mario Putin, nel frattempo ha già fatto del rispetto dell’ambiente uno dei suoi punti cardine, così come dimostrato dal conseguimento della certificazione ISO 14001 e dall’avvio del progetto di Sostenibilità Ambientale in collaborazione con il Consorzio Universitario di Ricerca Applicata dell’Università di Padova, CURA, volto quest’ultimo allo sviluppo, all’implementazione e al miglioramento continuo di un modello ecosostenibile di ristorazione collettiva.

Prima azienda italiana nel settore ad aver concluso un accordo volontario con il Ministero dell’Ambiente per la realizzazione di un menù ad impatto minimo sull’ambiente, ribattezzato “Menù Green”, la società specializzata nei servizi di ristorazione collettiva ha alle spalle una lunga collaborazione con il Centro Studi dell’Università di Padova. Partnership che ha riguardato nello specifico il monitoraggio dell’impatto sull’ambiente dei propri servizi, mediante un approccio che ha fornito dati relativi all’intero ciclo di vita dei prodotti distribuiti in una scuola di Roma, e della Carbon Footprint. A contribuire al successo dell’iniziativa insieme a Serenissima Ristorazione partecipano come partner di CESQA l’Ente Italiano di Accreditamento, ACCREDIA, l’Associazione Nazionale dei Consorzi per la Gestione e la Tutela del Territorio e delle Acque Irrigue, ANBI e Sammontana.